endeuinnerìs

Pem! Pam! Parapem! Fuochi artificiali! Tricchettracche!

E si perché abbiamo un vincitore! A sorpresa, quando nessuno ormai se l’aspettava più, quando tutte le speranze se n’erano andate giù per la bottiglia, quando anche gli infaticabili Hardla e Secchin mi avevano mandato a dare via il culo, quando anche la mia fidanzata mi aveva minacciato di lasciarmi se non ci dichiaravo lei campionessa assoluta della caccia al tesoro del Pablog, ecco che dalle remote lande di casa sua arriva il vecchio intrepido Matte con la soluzione. Roba da farci un film, davvero, che io una gara così carica di suspan suspens saspenz (quella cosa quando sei lì che trattieni il respiro e non è perché ti sta passando vicino il mio collega coi piedi sudati) io non l’avevo proprio mai vista ma mai. Cioè, prima c’è Hardla che stacca tutti, arriva all’ultimo indizio con anni di distacco sugli altri e poi si pianta; nel frattempo Secchin recupera il tempo perduto a leggere Proust e si fa addosso all’avversario con una caparbietà che neanche una donna davanti ai saldi di Christian Louboutin. Ma si pianta anche lui. E intanto, zitto zitto, il buon vecchio Matte sfrutta gli indizi disseminati qua e là, mette insieme i pezzi mancanti e come un solo uomo, ma più grosso, stravince.

Ora, caro Matte, puoi fregiarti del titolo di Gran Risolvitore Di Cacce Al Tesoro Del Pablog E Altri Enigmi Stracazzutissimi, e non solo, ho in serbo per te una bella sorpresa, il premio esclusivo solo per te! Fanne buon uso!

A tutti gli altri auguro una buona permanenza sul Pablog, ci vediamo al prossimo post, e non disperate, prima o poi la Grande Caccia Al Tesoro tornerà a minacciare i vostri pomeriggi di produttività!

Pubblicato da

spassky

Pablog è l'identità segreta di uno scrittore premiato con un paio di nobel alcuni anni fa, ma di cui non si vanta in giro perché il primo l'ha ricevuto per un disguido postale e il secondo come riconoscimento per aver restituito il primo al suo legittimo proprietario. Però un giorno ne riceverà uno per il suo lavoro, ne è certo. Solo che sarà il nobel per la medicina.

0 pensieri su “endeuinnerìs”

  1. “Chiedetevi perché, cosa succede in quel posto la domenica che invece in altri giorni no? Vedrete che quando arriverete alla soluzione la troverete talmente ovvia da volervi prendere a schiaffi.”

    Pablo, onestamente, in tutta amiciza, mavaccagareva…..

E dimmelo, dai, lo so che ci tieni