e di nuovo cambio casa

E di nuovo scrivo questo post, che quando in casa ci sono due computer accesi il router va in crisi e perde la connessione ad ogni alito di vento. Forse dovrei pensare a comprarmi un'antenna da piantare sopra la porta d'ingresso, così da diffondere il segnale in tutto l'edificio, oppure quattro piccole antennine da piazzare sulla schiena degli animali domestici, così i vicini pensano che ho quattro cyborg e la puzza di merda che sentono è solo frutto della loro immaginazione.

Ciò che mi premeva comunicare al mondo è che ci sono voci che splinder stia chiudendo, o che non indicizzi più i blog sui motori di ricerca, o qualche altra magagna tecnica che non lo so se è vera e se è grave, ma io era da un po' che ne avevo le balle piene di questa piattaforma, e così mi sono aperto un blog su wordpress.
Non ci ho trasferito tutta la roba che ho postato qui, non ne ho voglia, non ne sono capace e neanche mi interessa poi tanto, ne ho fatto una copia su un file word e mi è sufficiente a non perderla, poi quella che rimane qui è giusto che qui stia, di là voglio ricominciare da capo per la terza volta, in preda a quella voglia di cambiamento che mi sta tirando per i piedi da qualche giorno.
Col tempo magari apporterò le varie modifiche che adesso mi sembrano allucinanti, tipo cambiare il font (!!) o comprarmi un dominio, ma non è escluso che finisca per cambiare un'altra volta indirizzo se dovessi scoprire che quello su wordpress fa cagare.

Per il momento me ne sto lì, mi allargo, semino la mia roba in giro, compresi i calzini usati, sbriciolo sul divano, rendo l'ambiente più simile a me e vedo come mi trovo. Se passate da quelle parti il mio indirizzo è 
 

http://lepablog.wordpress.com

 

Pubblicato da

spassky

Pablog è l'identità segreta di uno scrittore premiato con un paio di nobel alcuni anni fa, ma di cui non si vanta in giro perché il primo l'ha ricevuto per un disguido postale e il secondo come riconoscimento per aver restituito il primo al suo legittimo proprietario. Però un giorno ne riceverà uno per il suo lavoro, ne è certo. Solo che sarà il nobel per la medicina.

23 pensieri su “e di nuovo cambio casa”

  1. a me sembrano voci tendenziose, spuntate solo in un commento del blog "soluzioni". in più, tutti quei discorsi dell'indicizzazione di google mi sembrano cazzate, io che ci lavoro con 'ste cose non li ho nemmeno capiti, ma se cerco splinder o il mio blog su google li trovo normalmente.

  2. sì penso anche io che non chiuderà così di botto, sarebbero un po' troppo delle cacche quelli di Splinder..  certo che non dare segni di vita però non è un bel modo per gestire una piattaforma.. visti anche tutti i bug splinderiani vari..

    il problema dell'indicizzazione riguarda la home page. Se cerchi Hardla trovi i singoli post vecchi ma non la tua home page hardla.splinder.com
    Se cerchi il pagerank della tua home page con un checker vedrai che è sparito. Questo comporta un calo (verificato) di accessi con ricerca in home page. 
    Ovvio che non è la fine del mondo. Ma per i miei giochetti per esempio era assolutamente un disastro! 😀
    E poi che google non si caghi la mia homepage a me fa girare il belino e che cacchio! ;-))))))

  3. a me effettivamente non importa che google si trovi la mia homepage, né mi interessa avere un pagerank alto. anche perché se mi importassero questi dati mi sarei fatto una piattaforma mia, gestita come voglio io e con tutti i mastrussi SEO necessari.

    questi utilizzi sono più da applicazioni professionali, e se dovessi far soldi con un sito non lo terrei su splinder, considerando che ci sono hosting da 10 euro l'anno, che mi danno tutta la libertà che voglio.
    comunque ora capisco il problema, effettivamente può essere un fastidio per qualcuno, ma sono convinto che lo sia per una parte infinitesima degli utenti attivi.

    ma tu  fai ancora quei giochetti? ti rendono?

  4. sto pensando di smettere di lavorare!  ;-)))

    Per ora mi basta un blog e poi sinceramnete il problema numero uno è imparare a creare un sito vero più che su dove pubblicarlo. E' lì che cade l'asino (io eh!). Come passatempo potrebbe essere il mio passo successivo, ma poi vince la pigrizia e la facilità del blog..

    Ma un giorno dominerò il mondo con un mio sito!!! 😀

  5. @spassky: bravo figliuolo, se vuoi imarara l'accatiemmelle dei iniziare dalle basi: i link!

    @secchin: allora forse la piattaforma wordpress.com oppure blogger (stessa cosa) nel tuo caso possono anche andare bene, se vuoi trasferirti in una struttura più affidabile. in fondo splinder è di dada, blogger è di google, qualcosa significherà….

  6. ah… un po' come il vecchio "cicl. in propr. Via T. Antani 33"…

    …sembra un secolo fa. Viva la Gestetner (che a suo modo era una forma popolare di Gestalt)

    (pessimismo e scoramento)

  7. De@  niente, cerco di rubare i soldi alle vecchiette via internet. Se divento ricco poi vi dico ma per ora ve la posso rosparmiare, fidati! ;-)))

  8. Bello questo blog abbandonato di Spassky!
    Ora però potremmo andare a cazzeggiare anche in quello nuovo, cosa dite?!
    C'è la macchinetta del caffè? 😀

E dimmelo, dai, lo so che ci tieni