alla mattina quand le ven su

Che poi non è che volessi scrivere due cazzate tanto per comunicare al mondo che non riesco a scrivere due cazzate, è che il mio blog langue e mi dispiace capitarci sopra a distanza di settimane e trovarlo sempre immutato, non un commento, ma soprattutto non un post, c’è sempre quella data che mi guarda e mi accusa di pigrizia, e mi sento come mia madre quando entrava in camera mia e mi diceva che non studiavo. La differenza è che invece di infilare l’uomoragno sotto il letto adesso clicco su un’altra pagina e sbuffo via. Però il fastidio rimane, ecco.

Stamattina invece ho messo giù un’altra mezza pagina di libro, e mi sono divertito, che scrivere sul tavolo in giardino, quando ancora il sole non si è fatto vedere a oscurarmi lo schermo, è piacevole come una grattatina alla schiena. Vado a lavorare soddisfatto, in vespa, sperando che la cosa non irriti i numi tutelari della meteorologia.

Pubblicato da

spassky

Pablog è l'identità segreta di uno scrittore premiato con un paio di nobel alcuni anni fa, ma di cui non si vanta in giro perché il primo l'ha ricevuto per un disguido postale e il secondo come riconoscimento per aver restituito il primo al suo legittimo proprietario. Però un giorno ne riceverà uno per il suo lavoro, ne è certo. Solo che sarà il nobel per la medicina.

Un pensiero su “alla mattina quand le ven su”

  1. http://youtu.be
    Per esempio potrei trasformare questo post inutile in uno utilissimo e stravisitatissimo, ricorrendo a un trucchetto subdolo e anche un po’ paraculo, e cioè nascondendo nei commenti un indizio per la Grande Caccia Al Tesoro del Pablog edizione 2014.
    Certo che se poi compare in homepage che qualcuno ha commentato proprio questo post qui sono un bel pirla, ma spero di no, dai.
    Comunque l’indizio è questo:
    bisogna aggiungere delle robe tipo lettere maiuscole a casoche potrebbero essere /MAK3k4ZoAJ1Ji oppure /XOWo7jlaA1Y, a voi la scelta.

E dimmelo, dai, lo so che ci tieni