Pagina ventisei

Una notizia buona per qualcuno, drammatica per i livornesi con la barba, che speravano in una conclusione veloce, e se dico che la strada per il finale è ancora lontanissima ecco che da drammatica diventa catastrofica, che nei librini di Samiszdat non c’è posto per i volumi massicci, e mi sa che una trentina di pagine delle mie in quel formato là lievita a dismisura. Non posso farci molto, la storia è faticosa e ha i suoi tempi e ritmi, e se i primi mi obbligano a scrivere quando non lavoro e ho il computer libero (sebbene il nuovo giocattolo abbia risolto gran parte dei problemi) i secondi richiedono un numero di pagine che non si può proprio sfoltire, casomai aggiungere. Io perciò lo finisco, e lo finisco, giuro, poi cercheremo una soluzione che accontenti entrambi.

E adesso vado a vedere se la pista su cui si è cacciato il detective Oneyed è quella giusta..


One Comment

E dimmelo, dai, lo so che ci tieni

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.