cartaccia

Ma che razza di giornalista pone 10 domande a berlusconi e si limita a interrogarlo sui suoi rapporti con una ragazzina? Come se non ci fossero mai stati altri interrogativi! Voleva fargli delle domande? Benissimo, facciamogliele, ma non limitiamoci a spettinarlo, tiriamo fuori tutta la merda che ha seppellito in giardino e infiliamocelo dentro con tutta la faccia!

Ecco tre domande che vorrei fargli io:

1. Com’è possibile che David Mills sia stato condannato per aver accettato una tangente da lui e lui continui a proclamarsi innocente?

2. Essendo la tangente stata pagata per testimoniare il falso in due processi a berlusconi per corruzione, finanziamenti illeciti al psi e falso in bilancio, si evince che il presidente del consiglio è colpevole anche di quei reati. Passi il primo, per cui la cassazione l’ha assolto, ma dagli altri due capi d’imputazione se l’è cavata solo depenalizzando il reato. E’ giusto sostenere che questo fa di lui un pluripregiudicato, che evita la galera solo grazie al potere di cui è stato investito?

3. E restando in tema di pregiudicati, vogliamo parlare dei suoi rapporti con Vittorio Mangano, pluriomicida legato a cosa nostra? O dei suoi rapporti con Marcello Dell’Utri, suo stretto collaboratore, condannato per concorso in associazione mafiosa, frode fiscale, tentata estorsione, e altre robette?

Cominciamo a rispondere a queste, e poi potremo anche occuparci dei suoi rapporti con una ragazzina, e delle altre "piccolezze" che lo riguardano, frequenze televisive occupate abusivamente, finanziamenti scaturiti da chissà dove, informazione incatenata, fino all’immagine del Paese all’estero gettata alle ortiche.

Pubblicato da

spassky

Pablog è l'identità segreta di uno scrittore premiato con un paio di nobel alcuni anni fa, ma di cui non si vanta in giro perché il primo l'ha ricevuto per un disguido postale e il secondo come riconoscimento per aver restituito il primo al suo legittimo proprietario. Però un giorno ne riceverà uno per il suo lavoro, ne è certo. Solo che sarà il nobel per la medicina.

2 pensieri su “cartaccia”

  1. Lo sapevo che questo era un blog di uno sporco comunista. Eccone un altro che dà credito alla stampa rossa, la quale non perde occasione per gettare discredito sul nostro premier che tanto fa per il nostro bel paese… siamo alle solite: Mills, la corruzione, quell’eroe di Mangano… ecco la becera controinformazione di cui da anni berlusconi è vittima. E’ ora di finirla!!!

  2. Lo sapevo che questo era un blog di uno sporco comunista. Eccone un altro che dà credito alla stampa rossa, la quale non perde occasione per gettare discredito sul nostro premier che tanto fa per il nostro bel paese… siamo alle solite: Mills, la corruzione, quell’eroe di Mangano… ecco la becera controinformazione di cui da anni berlusconi è vittima. E’ ora di finirla!!!

E dimmelo, dai, lo so che ci tieni